-ZTL Permessi
PERMESSI ZTL DI TORINO
  

Permessi di circolazione:

I permessi di circolazione autorizzano al transito in ZTL i veicoli che espongono il relativo contrassegno. 
Per essere valido, il permesso deve essere esposto sul parabrezza in modo chiaramente visibile dall'esterno; in caso contrario si è passibili di sanzione esattamente come se non si avesse il permesso.

Ad ogni persona fisica può essere concesso un solo permesso di circolazione, ad eccezione dei permessi arancione e lilla che potranno essere rilasciati per un numero non eccedente il doppio dei posti disponibili.

Per quanto riguarda il permesso lilla ciò vale solo per i possessori di posti auto.

L’accesso in ZTL è controllato con telecamere in 37 punti della città: la targa di ogni veicolo che entra nella Zona a Traffico Limitato è fotografata e confrontata con quelle autorizzate a circolare in quanto inserite in un’apposita banca dati al momento del rilascio del permesso.
Per sapere quali sono i 37 punti di controllo con telecamera è possibile visualizzare la mappa.

 

Si ricorda inoltre che i permessi di circolazione:

  • sono legati all’intestatario e al numero di targa del veicolo
  • non esonerano dal pagamento della sosta nelle strisce blu durante gli orari stabiliti

Si ricorda che una domanda correlata da una marca da bollo da 14.62 € è valida per il rilascio di uno o più permessi.

Verifica del numero di targa:

I titolari dei permessi di circolazione in ZTL possono controllare la corretta associazione del loro numero di targa con il permesso utilizzando il servizio di verifica online (solo per permessi rilasciati dalla Città di Torino - vedi sotto).

Permessi:

Disabili

Destinatari: Residenti a Torino con capacità deambulatoria sensibilmente ridotta, ciechi assoluti e altre patologie individuate dall’ASL di competenza.
Consente: Transito in ZTL Ordinaria, nelle vie e nelle corsie riservate, aree pedonali etc.
Sosta negli spazi appositamente riservati ai disabili
Validità: fino a 5 anni
Costo: 4,81 € (3 € costo del permesso + 1,81 € diritti di segreteria)
Come richiederlo: Rivolgersi all’Ufficio Permessi della Città

Al ritiro del contrassegno, occorre presentare la dichiarazione del numero di targa dei veicoli (fino a 2) da abbinare al permesso per la circolazione nelle aree controllate dalle telecamere: ulteriori informazioni.

Rosso

Destinatari: Pubbliche amministrazioni, enti, aziende, associazioni, mezzi di informazione, giornalisti, imprese appaltatrici, ditte, esercizi commerciali e di ristorazione, medici, altre attività.
Elenco completo dei destinatari al punto E dell’ordinanza 4693/2003.
Consente: Transito e sosta sul sedime stradale nella ZTL Ordinaria e nella ZTL Area Romana.
Validità: 2 anni
Costo: Alla presentazione della richiesta 14,62 € di marca da bollo (escluse ONLUS ed enti pubblici) Se la richiesta è accettata, al ritiro del permesso:
- 100 € costo di ogni permesso, versato su c.c.p. 86935384, intestato a Comune di Torino – Permessi di circolazione
- 14,62 € di marca da bollo, una per ogni permesso concesso (escluse ONLUS ed enti pubblici)
- 1,81 € di marca da bollo (escluse ONLUS ed enti pubblici)
- 1,81 € diritti di segreteria e diritti di permesso da pagare in contanti alla Cassa, per ogni permesso concesso (escluse ONLUS ed enti pubblici)
Come richiederlo: sono disponibili i moduli permesso rosso, permesso rosso medici e permesso rosso giornalisti.

Argento

Destinatari: Trasporto valori muniti di scorta
Testate periodiche ed emittenti radio-televisive, etc.
Elenco completo dei destinatari al punto E dell’ordinanza 4693/2003.
Consente: Transito e sosta nella ZTL Ordinaria, nella ZTL Area Romana nella ZTL vie riservate
Validità: 2 anni
Costo: Alla presentazione della richiesta 14,62 € di marca da bollo (escluse ONLUS ed enti pubblici) Se la richiesta è accettata, al ritiro del permesso:
- 100 € costo di ogni permesso, versato su c.c.p. 86935384 , intestato a Comune di Torino – Permessi di circolazione
- 14,62 € di marca da bollo, una per ogni permesso concesso (escluse ONLUS ed enti pubblici)
- 1,81 € di marca da bollo (escluse ONLUS ed enti pubblici)
- 1,81 € diritti di segreteria e diritti di permesso da pagare in contanti alla Cassa, per ogni permesso concesso (escluse ONLUS ed enti pubblici)
Come richiederlo: sono disponibili i moduli permesso argento e permesso argento medici.

Viola

Destinatari: Servizi di Polizia, Magistratura, Istituzioni
Elenco completo dei destinatari al punto E dell’ordinanza 4693/2003
Consente: Transito e sosta nella ZTL Ordinaria, nella ZTL Area Romana, nella ZTL vie riservate, nella ZTL Centrale corsie riservate, Aree Verdi e sosta in zona disco
Validità: 2 anni o durata del mandato
Costo: Alla presentazione della richiesta 14,62 € di marca da bollo (escluse ONLUS ed enti pubblici)
Se la richiesta è accettata, al ritiro del permesso:
- 100 € costo di ogni permesso, versato su c.c.p. 86935384, intestato a Comune di Torino – Permessi di circolazione
- 14,62 € di marca da bollo, una per ogni permesso concesso (escluse ONLUS ed enti pubblici)
- 1,81 € di marca da bollo (escluse ONLUS ed enti pubblici)
- 1,81 € diritti di segreteria e diritti di permesso da pagare in contanti alla Cassa, per ogni permesso concesso (escluse ONLUS ed enti pubblici)
Come richiederlo: Rivolgersi all’Ufficio Permessi della Città.

Fotocine

Destinatari: Case di produzione cinematografica
Consente: Transito e sosta nella ZTL Ordinaria, nella ZTL vie riservate e corsie riservate, Aree Verdi per il tempo necessario per le riprese
Validità: da 1 giorno a 1 anno
Costo: Alla presentazione della richiesta 14,62 € di marca da bollo Se la richiesta è accettata, al ritiro del permesso:
- 100 € costo del permesso versato su c.c.p. 86935384 , intestato a Comune di Torino – Permessi di circolazione (esclusi i casi in cui ci sia il gratuito patrocinio della Città di Torino)
- 14,62 € di marca da bollo, una per ogni permesso concesso
- 1,81 € di marca da bollo (esclusi i casi in cui ci sia il gratuito patrocinio della Città di Torino)
- 1,81 € diritti di segreteria e diritti di permesso da pagare in contanti alla Cassa, per ogni permesso concesso (esclusi i casi in cui ci sia il gratuito patrocinio della Città di Torino)
Come richiederlo: Rivolgersi all’Ufficio Permessi della Città.

Verde

Destinatari: Residenti e lavoratori in aree verdi
Attività ubicate all’interno, appaltatori
Organizzatori di manifestazioni
Consente: Transito in aree verdi
Sosta per il tempo necessario
Validità: da 1 giorno a 2 anni per i residenti
Costo: Alla presentazione della richiesta 14,62 € di marca da bollo (escluse ONLUS ed enti pubblici)
Se la richiesta è accettata, al ritiro del permesso:
- 100 € costo di ogni permesso, versato su c.c.p. 86935384, intestato a Comune di Torino – Permessi di circolazione
- 14,62 € di marca da bollo, una per ogni permesso concesso (escluse ONLUS ed enti pubblici)
- 1,81 € di marca da bollo (escluse ONLUS ed enti pubblici)
- 1,81 € diritti di segreteria e diritti di permesso da pagare in contanti alla Cassa, per ogni permesso concesso (escluse ONLUS ed enti pubblici)
Come richiederlo: è disponibile il modulo permesso verde

Scuola

Destinatari: chi debba accompagnare un alunno minorenne iscritto in una scuola (nido, materna, elementare, media inferiore) situata all'interno della ZTL Centrale
Consente: il transito in ZTL Centrale dalle 7.30 alle 9.30 dal mese di settembre a quello di luglio
Validità:da settembre a luglio
Costo: 44,62 €
(30,00 € costo del permesso + 14,62 € per marca da bollo da apporre sul permesso)
Per l'anno scolastico 2009/2010 il permesso sarà gratuito e non verrà rilasciato in forma cartacea: le targhe saranno inserite nel sistema direttamente.
Per ulteriori informazioni rivolgersi direttamente alla scuola statale o paritaria di appartenenza o al proprio nido d'infanzia comunale o convenzionato.
Come richiederlo: è disponibile il modulo permesso scuola.
 

Borgo Dora

Destinatari: residenti ad est di Piazza Borgo Dora, antistante i numeri 38-40-42-44
Costo: 26,43 €
10 € costo del permesso, versato su c.c.p. 86935384, intestato a Comune di Torino – Permessi di circolazione
- Alla presentazione della richiesta 14,62 € di marca da bollo da apporre sul permesso
- 1,81 € diritti di segreteria e diritti di permesso da pagare in contanti alla Cassa, per ogni permesso concesso
Come richiederlo: Rivolgersi all’Ufficio Permessi della Città.
 

Arancione

Destinatari: Possessori di aree private di sosta in ZTL Centrale o di posti auto in aree pedonali o in ZTL 24h
Consente: Transito nella ZTL Ordinaria per raggiungere il posto auto
Validità:1 anno
Costo: 34,62 €
(20,00 € costo del permesso + 14,62 € per marca da bollo da apporre sul permesso)
Come richiederlo: è disponibile il modulo permesso arancione

Blu

Destinatari: Residenti e dimoranti ZTL Centrale
Alberghi della ZTL Centrale
Consente: Transito nella ZTL Ordinaria
Validità:1 anno
Costo: 24,62 €
(10,00 € costo del permesso + 14,62 € per marca da bollo da apporre sul permesso)
Come richiederlo: sono disponibili i moduli permesso per residenti e permesso per dimoranti.

Lilla

Destinatari: Residenti e possessori di posti auto in aree pedonali al di fuori della ZTL Centrale
Consente: Transito in aree pedonali fuori dalla ZTL Centrale per raggiungere posto auto
Validità: 2 anni
Costo: 34,62 €
(20,00 € costo del permesso + 14,62 € per marca da bollo da apporre sul permesso)
Come richiederlo: è disponibile il modulo permesso lilla.

Disco

Destinatari: Rilasciato ai residenti nelle Zone Disco e ai dimoranti che abbiano residenza in Comuni diversi dalla Città di Torino
Consente: Consente di sostare senza limiti di tempo ove la sosta è regolamentata da limitazioni temporali (Zona a Disco)
Validità: 2 anni
Costo: 34,62 €
(20,00 € costo del permesso + 14,62 € per marca da bollo da apporre sul permesso)
Come richiederlo: è disponibile il modulo permesso disco.

ZTL: Esenzioni al divieto di circolazione:

Di seguito sono riepilogati i veicoli esentati dal possedere un permesso di circolazione per la ZTL Centrale. Questi veicoli possono quindi accedere alla zona durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) o almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni.

ZTL CENTRALE:

  • ciclomotori e quadricicli leggeri (microvetture), se Euro 0, a 4 tempi;
  • motoveicoli, se Euro 0, a 4 tempi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l’espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli di soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli di soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • veicoli di trasporto collettivo di persone che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;

   >>Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l’orario di pubblico servizio
  • veicoli AMIAT, esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti alle Forze Armate, agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale della Città di Torino e dei Comuni della Regione Piemonte, ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni d’Istituto;
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di trasporto disabili, che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno; veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie.

ZTL TRASPORTO PUBBLICO (escluse via P. Micca e via Rossini):

Questi veicoli possono accedere alla zona durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) o almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni.

  • motocicli e ciclomotori, se Euro 0, a quattro tempi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l’espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • veicoli di trasporto collettivo di persone (scuolabus, trasporti disabili, ecc.) che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di assistenza e manutenzione del G.T.T. Spa e 5 T Srl individuati da evidenti segni sulla carrozzeria;

    >>Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l’orario di pubblico servizio;
  • veicoli AMIAT, esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all’espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli di trasporto disabili, che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale di Torino individuati dai contrassegni d’Istituto;
  • veicoli appartenenti ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto, in emergenza;
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie

ZTL Via P. Micca e Via Rossini:

Questi veicoli possono accedere alla zona durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) o almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni.

  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli AMIAT , esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all’espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli di assistenza e manutenzione del G.T.T. Spa e 5 T Srl individuati da evidenti segni sulla carrozzeria;
  • veicoli dei concessionari dei servizi postali, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie;

    >>Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l’orario di pubblico servizio;
  • veicoli della Città di Torino e individuati da evidenti segni sulla carrozzeria e dei quali sia palese l'espletamento di un servizio di trasporto di giovani con handicaps psico-fisici oppure gravemente ammalati;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale di Torino individuati dai contrassegni d’Istituto;
  • veicoli appartenenti ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto, in emergenza.

ZTL PEDONALE:

  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella "ZTL Pedonale";
  • motocarrozzette ad uso dei disabili;
  • veicoli dei residenti per il tempo strettamente necessario al carico e scarico bagagli e per situazioni di emergenza;

Nella ZTL Pedonale il limite massimo di velocità per tutti i veicoli è di 20 km/h.

    >>Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli AMIAT esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all’espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli in emergenza appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco, della Polizia Municipale di Torino, ai Servizi Sanitari e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto;
  • veicoli di noleggio con conducente e taxi, il cui servizio abbia origine o destinazione nella ZTL Pedonale;
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie;

ZTL AREA ROMANA:

  • biciclette e quadricicli a pedalata assistita;
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli al servizio dei titolari dei contrassegni invalidi residenti fuori Torino che si recano frequentemente in Città (situazione che dovrà essere adeguatamente comprovata);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti destinatari del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l’orario di pubblico servizio;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli AMIAT , esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l’espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di trasporto collettivo di persone (scuolabus, trasporti disabili, ecc.) che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella Zona a Traffico Limitato;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti alle Forze Armate agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale della Città di Torino e dei Comuni della Regione Piemonte, ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e allaProtezione Civile, individuati dai contrassegni d’Istituto.
 
SITO WEB CHIUSO
Pubblicitá
 
 
Dall'apertura iniziale del sito (12/11/2008), ci sono stati: 26120 visitatori
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=